Ancora stop agli spostamenti, Conte ha firmato il nuovo Dpcm

Ancora stop agli spostamenti, Conte ha firmato il nuovo Dpcm

Share This Content
Roma, 15 gen. (askanews) - Mentre Bolzano, Lombardia e Sicilia si apprestano a tornare in zona rossa, con altre 9 regioni che passano in arancione, il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, ha firmato il nuovo Dpcm contenente le misure per il contrasto e il contenimento dell'emergenza da Covid 19. Le nuove misure sono efficaci fino al 5 marzo 2021.

Rispetto alle indiscrezioni della vigilia, confermato il divieto allo spostamento fra regioni oltre che il coprifuoco alle 22. E in alcune aree del territorio nazionale caratterizzate da uno scenario di massima gravità vietato anche lo spostamento interno.

Stop ancora allo sci, con gli impianti fermi almeno fino al 15 febbraio, e ai centri commerciali nei weekend. C'è anche una novità rispetto ai dpcm passati: l'asporto di cibo e bevande dai bar sarà vietato dopo le 18 per evitare episodi di assembramento e movida.

Non è un divieto ma una forte raccomandazione, poi, non ricevere a casa non conviventi.

E se cinema e teatri resteranno ancora chiusi, per i musei, solo nelle zone gialle, è pevista l'apertura al pubblico da lunedì a venerdì.

Ripartono i concorsi, ma solo dal 15 febbraio e solo quelli con meno di 30 candidati.

Quanto ai viaggi, niente quarantena per chi arriva dall'Ue perché basterà un tampone rapido fatto nelle 48 ore precedenti. Restano invece bloccati, fino al 5 marzo, gli ingressi da Gran Bretagna e Irlanda mentre possono ripartire le crociere di navi italiane.